HOME_2.jpg
10.jpg
accademia.jpg
1.jpg
astronauta.jpg
libri.jpg
11.jpg
9.jpg
HOME_2.jpg

benvenuti


SCROLL DOWN

benvenuti


10.jpg

9 No Per Iscriversi


SCROLL DOWN

9 No Per Iscriversi


  1. Non un diploma, ma la conoscenza.

  2. Non paghi, vieni pagato.

  3. Non ti insegnano, impari.

  4. Non scelta di un'arte o di una scienza, ma scienza e arte della scelta.

  5. Non metodo di lavoro, ma metodo che lavora.

  6. Non studiare l'arte ma studiare dall'arte.

  7. Non andare verso lo scopo ma accorciare la distanza che ti separa da esso.

  8. Non tu crei la bellezza, la bellezza crea te.

  9. Non credere sulla parola, credere alla parola.

accademia.jpg

L'Accademia


SCROLL DOWN

L'Accademia


L'ermeneutica è la nuovissima scienza delle più antiche conoscenze dell'umanità. È come parlare di un UFO ritrovato negli scavi di Troia.

Più di tutti, al nostro tempo, Hermann Hesse l'ha raffigurata nel suo «Gioco delle perle di vetro». Comprendendo tutte le scienze e le arti, essa rappresenta il loro punto di arrivo e, allo stesso tempo, la loro colonna vertebrale. I rapporti tra ermeneutica e le arti corrispondono ai rapporti fra il mito e la realtà, fra archetipo e tipi.  In ogni caso, bisogna evidenziare che l’ermeneutica non predomina sulle arti e sulle scienze, ma piuttosto le serve. Shakespeare parlando del teatro nell'Amleto e Stanislavskij parlando del super super compito nel suo «Sistema» trattano, in effetti, dell’ermeneutica del Teatro. Socrate, ponendo la filosofia più in alto di tutte le altre conoscenze, è arrivato alla fin fine sino all'ermeneutica della filosofia. Il passo del Vangelo “chi ha orecchie per intendere, intenda” è un metodo criptato di ermeneutica. I principi fondamentali dell’ermeneutica sono identici ai principi fondamentali della fisica quantistica.

Nonostante la sua apparente vastità, questa scienza è molto precisa, non influenzata dal relativismo, poiché “l'ermeneutica del relativismo” non lascia tracce di quest’ultimo. Parlando in modo semplice, l'ermeneutica rileva lo scopo delle cose, parlando in modo un po' più difficile, essa è l'intersezione delle categorie delle zone di senso, e parlando in modo ancora più difficile: è l'analisi spirituale della struttura e della composizione degli stili.

Nonostante la sua apparente complessità, questa scienza è accessibile e raccomandabile a tutti: tanto a chi non ha ancora scelto la sua professione, quanto a chi vorrebbe giungere all'essenza di quello di cui si occupa. Può trattarsi di ermeneutica della musica, ermeneutica della pittura, del teatro, del cinema, del movimento, della fisica, della matematica, ermeneutica della filosofia, della religione, della famiglia, della politica e così via. L'ermeneutica in sé non domina, ma rivela il potenziale della vostra attività artistica, della vostra presenza consapevole o, più precisamente, amplifica la presenza della consapevolezza.

La metodologia della scuola verrà fuori esclusivamente dal vostro apparato psico-fisico e spirituale. Cioè, voi siete il metodo e la scuola il vostro campo d'azione: come lo «specchio di Amleto», come il «dialogo di Platone», come il «Gioco di Hesse». Viene ampliamente impiegato il metodo della modellizzazione teatrale e dell'ermeneutica attiva (pratica della teoria e teoria della pratica). In generale, parlare di metodo rispetto all’ermeneutica non è del tutto corretto visto che essa stessa risulta essere il metodo.


Servizi:

colazione
piscina
solarium
ristorante
pizzeria
2 lounge bar
discoteca
spiaggia
biciclette
maneggio
osservatorio

Le selezioni per l'Accademia avverranno nell'arco di tutto l’anno attraverso incontri-casting vivi, che possono durare dai 5 ai 9 giorni, a seconda del numero dei partecipanti. Si accolgono membri di ogni paese e nazionalità per lavorare sia in gruppi internazionali (è necessaria la conoscenza della lingua inglese) sia in gruppi monolingua (laddove dovessero formarsi). 

Non è necessaria una particolare preparazione per l'incontro-casting: il compito sarà assegnato all’ arrivo in Accademia. Per accedere a questa seconda fase delle selezioni e ricevere la convocazione all'incontro è necessario compilare in tutte le loro parti i moduli presenti sul sito e spedirli. L'alloggio nel periodo del casting è previsto nell'albergo presso l'Accademia secondo le possibilità materiali e i desideri individuali: 60 € al giorno a persona in stanze doppie, triple e quadruple; 150 € al giorno in camera singola.

I corsi dureranno due anni con la possibilità facoltativa di un terzo anno di specializzazione. A tutti gli studenti ammessi verrà assegnata una borsa di studio di 4500 $ a semestre per un mese/un mese e mezzo di corsi con alloggio gratuito. Fra le sessioni sono previste pause dai tre ai cinque mesi, indispensabili per il lavoro a casa e per digerire e far proprio quanto appreso. Un impegno più intenso non sarebbe sostenibile da parte degli allievi. Per questo stesso motivo l’Accademia è situata su una piccola isola dove sussistono le due condizioni necessarie per il lavoro: il silenzio e la bellezza. Le lezioni saranno tenute da professori dell'Accademia di Ermeneutica e da pedagoghi esterni, a seconda del vettore professionale del gruppo. Tanto l’organizzazione quanto l’ammissione all’Accademia seguono un principio di sviluppo vivo e creativo. Il programma di studio sarà definito esclusivamente in dipendenza del carattere e del potenziale del gruppo formato, cosa che non possono permettersi le università classiche con i loro schemi prefissati di ammissione e di insegnamento.

Può accedervi chiunque si rapporti seriamente alla vita.

1.jpg

9000 Si Per Iscriversi


SCROLL DOWN

9000 Si Per Iscriversi


9000 $ di borse di studio per tutti gli studenti selezionati.
Corsi intensivi di sei settimane ogni sei mesi.
 
 
astronauta.jpg

Corsi di Studio


SCROLL DOWN

Corsi di Studio


I ANNO 

I Sessione (6 settimane)

Amleto – Heidegger – Ermeneutica

  1. Principi di ermeneutica
  2. Inizio dell'analisi
  3. Struttura e composizione
  4. Rapporti tra contenuto e soggetto
  5. Il gioco come modello
  6. Essere ed esistenza
  7. Tipi di coscienza
  8. Filosofia dell'arte e arte della filosofia
  9. Pratica della teoria

 

II Sessione(6 settimane)

Dostoevskij – Platone – Nietzsche

  1. Platone e Socrate
  2. Il dialogo in Dostoevskij e Platone. Il dialogo
  3. Raskol'nikov e Zarathustra
  4. Direzione dello Stato (dai greci a Obama). Dinamica della democrazia
  5. Erotica e intelletto
  6. Princìpi della creazione
  7. Ermeneutica attiva
  8. L'ombra del padre di Amleto e le ombre di Platone
  9. Pratica della teoria

 

II ANNO

I Sessione (6 settimane)

Čechov -  La musica - L'architettura - La psicologia

  1. Čechov e Bach. La polifonia
  2. Architettura della parola. Musica della parola
  3. Architettura della musica. La lingua della musica. La parola del suono. La pausa
  4. Le categorie della psicologia e il "non psicologico". Psicologia del personaggio e psicologia dell'opera
  5. Persona, personaggio, autore, attore. La linea, il volume, l'invisibile 
  6. L'architettura e il cosmo
  7. Zio Vanja e Schopenhauer
  8. Segno, simbolo, archetipo, umorismo. Il gioco nella vita, il gioco con la vita, la vita del gioco, il gioco nel gioco, la vita nella vita, la vita nel gioco
  9. Pratica della teoria

II Sessione (6 settimane)

Beckett – Gilles Deleuze – La danza – Einstein – L'esistenzialismo

  1. Da Molière a Beckett
  2. Il motivo della danza (la ragione la causa)
  3. Gilles Deleuze. La danza del pensiero.
  4. Relatività e spazio
  5. Einstein. Il movimento attraverso e oltre. Velocitá della luce e velocità delle ombre. Geometria e poesia
  6. Kierkegaard. Nietzsche. Freud. Berdjaev. Koltès. Lo specchio dell'Europa
  7. Stanislavskij e il cuore della noia. Il teatro. La vecchiaia. L'eterna giovinezza
  8. Aspettando Godot. Il tempo, l'attimo, il nulla, l'eternità. Il trascendentale. Il linguaggio apofatico
  9. Pratica della teoria

 

III ANNO 

 

I & II Sessione (6 settimane ciascuna)

Antropologia – Teologia – Mistica

  1. Leonardo da Vinci, Tarkovskij, Fellini. Il linguaggio della pittura e della cinematografia
  2. Osho. Gurdjieff. Blavatskij. Gibran. Le vie dello spirito
  3. "I tre fratelli" di Gurdjieff, "Le tre sorelle" di Čechov, "I fratelli Karamazov"
  4. Confucio. Krishna. Il dao. Kurosawa
  5. I doppi:
    • Don Chisciotte-Amleto
    • Stanislavskij -Mejerchol'd
    • Buddha-Cristo
    • Tarkovskij-Fellini
    • Euclide-Lobačevskij
    • Riccardo III- Re Lear
    • San Francesco d'Assisi- Basilio il beato
  6. Cristo e il cristianesimo
    Buddha e il buddismo
    Maometto e l’islamismo
  7. Pratica della teoria

 

 

Programma suscettibile di variazioni a seconda della composizione del gruppo di studio

 

Le attività didattiche dell'anno 2016/2017 della Universal Academy of Hermeneutics sono patrocinate dal Comune di Napoli

 
 
libri.jpg

Domande frequenti


SCROLL DOWN

Domande frequenti


Con quali risorse si finanzia l'Accademia?

L'Accademia esiste grazie al sostegno economico della fondazione ONLUS Universal Academy of Hermeneutics e grazie al sostegno del Comune di Napoli e del Comune di Sant'Antioco.


Qual è la composizione dei pedagoghi dell'accademia?

L'accademia dirige il proprio vettore verso il carattere vivo e universale dell'insegnamento. Vengono invitati insegnanti da diverse università del mondo a seconda della qualità e della direzione del gruppo di studio selezionato. Sarebbe impossibile stilare un elenco esaustivo. Rettore permanente dell'accademia: Anton Michailovic Milenin.

 


Quali principi guidano il processo educativo?

Alle informazioni già presenti sul sito possiamo aggiungere che potrete saperne di più solo direttamente nel processo del casting, ovvero che i principi di selezione e i principi educativi sono fondati su un metodo di rapporto vivo, di scambi e comunicazione di gruppo, la cui espressione verbale risulterebbe unilaterale e imprecisa


Perché non viene concesso il diploma?

L'Accademia non emette un diploma riconosciuto a livello statale non a causa di una bassa qualità degli insegnamenti ma al contrario, a causa dell'indagine profonda e multilaterale di un unico oggetto di studio. Nei limiti del sistema tradizionale di insegnamento praticamente non c'è per gli studenti la possibilità di concentrarsi sullo studio approfondito dell'ermeneutica senza disperdersi  dal centro fondamentale. Sacrificando il diploma, l'Accademia dona la possibilità di ricevere una conoscenza seria e qualificata. 

A conclusione del corso di studi l'Accademia rilascia un Certificato di frequenza non statale.

 


A conclusione dell'Accademia di quale ambito conoscitivo si diventa specialisti?

Lo studente diviene specialista nel campo dell'ermeneutica. Dall'ermeneutica delle scienze giuridiche e di quelle filosofiche all'ermeneutica delle arti e delle culture nei loro aspetti generali e nelle loro concrete manifestazioni specifiche.

11.jpg

Iscrizioni


SCROLL DOWN

Iscrizioni


9.jpg

Contattaci


SCROLL DOWN

Contattaci